#Timmagini Santa Croce di Magliano in Regione…

#Timmagini Santa Croce di Magliano in Regione… inizia oggi la mia avventura!

Tanta gente, molti giovani, le famiglie con i bambini. Un ambiente allegro, il caffè “positivo” a dare il benvenuto, la musica a fare da sottofondo ad un incontro di idee prima ancora che di persone. Un pomeriggio di primavera a Santa Croce di Magliano che segna per me l’inizio di una nuova avventura, forte dell’affetto e della vicinanza che centinaia di persone mi hanno dimostrato oggi con la loro presenza. Si é aperta così con i volti della mia gente la mia personale campagna elettorale per le elezioni regionali del prossimo 22 aprile. Insieme a me nei locali dell’oratorio comunitario “Il Platano” il candidato alla Presidenza della Regione Molise per il centro-destra Donato Toma.

“I veri eroi del territorio sono i sindaci” – Si parte con Donato Toma che sottolinea il valore della battaglia in prima linea condotta dai sindaci sui territori, di chi sa che deve responsabilmente rispondere alla collettività. Le sue parole, velate anche da un velo di commozione per il calore riscontrato tra i santacrocesi presenti, raccontano di un programma animato da una frase simbolica per cui “Chi esce dai problemi da solo é avaro, chi ne esce insieme é un politico con la P maiuscola”. “La politica che io vorrei fare”, dice Toma tutti noi, “é la politica dell’ascolto, dell’ascolto delle esigenze di tutti. Dobbiamo creare le migliori condizioni per il benessere di tutti, dobbiamo avere le capacità di trasformare I sogni in segni e alla base di questo innanzitutto onestà: dobbiamo dare l’esempio attraverso la nostra correttezza che non va solo praticata ma anche dimostrata. L’abbattimento del sistema passa dal cambiamento”.

Dopo l’intervento di Toma tocca a me presentarmi alla platea di persone che ho di fronte a me, che affronto con emozione.

“Non ho mai avuto una tessera di alcun partito, solo quella del “popolo santacrocese” e mi auguro che diventi anche quella del “popolo molisano”. Mi sembrava doveroso aprire il mio intervento con qualche chiarimento circa il mio percorso politico, iniziato nel 2009 con la mia esperienza politica a Santa Croce tra le fila di una lista di centro destra candidata allora alle elezione comunale e continuato negli anni al di là delle appartenenze, ma sempre con l’obiettivo di lavorare per il bene e il progresso del mio territorio e nel rispetto delle posizioni e dell’appartenenza politica di ciascuno e di chi collabora con me nel realizzare il programma elettorale.

“Le città del benessere una scommessa per il futuro” – Politiche sociali e della terza età. Il mio obiettivo più ambizioso é creare la città del benessere: il progresso e il benessere hanno indubbiamente allungato le prospettive vita, ma c’è bisogno anche di innalzare la qualità della vita delle persone anziane. Le città del benessere possono essere anche un modo per riaprire le tante case vuote dei nostri Borghi, promuovendo iniziative destinate a portare nel nostro Molise anche anziani da altre regioni d’Italia.

“Obiettivo a breve termine: sistemare le strade”. Tra le mie priorità c’è quella di sistemare le strade, convinto che una viabilità adeguata sia fondamentale per assicurare al territorio la crescita del territorio, del suo tessuto economico e per contrastare lo spopolamento.

“Velocità dei pagamenti alle imprese”. Le nostre imprese, seppur in difficoltà, hanno avuto la capacità di fronteggiare la crisi, continuando a lavorare per la ricostruzione e per pagare I propri dipendenti. Ristabilire un equilibrio tra la politica e le imprese, con un maggiore rispetto per le imprese: immaginiamo che davanti abbiamo il figlio di un costruttore che deve studiare e che possiamo mettere in difficoltà ritardando continuamente i pagamenti. Sarà questo il motore che animerà il mio operato in Regione per interfacciarmi con quella é l’anima economica del Molise: l’impresa virtuosa che crea sviluppo e occupazione.

“Turismo e cultura: programma triennale del turismo e delle attività culturale”. Serve una programmazione puntuale che scandisca gli eventi e le iniziative di tutta la regione. Le comunità quando vivono e respirano le loro tradizioni si trasformano. Dobbiamo fare rete, credere nel nostro potenziale, puntare sulle nostre unicità, valorizzando quello che abbiamo.

Chiudo questo incontro che difficilmente dimenticherò per il grande entusiasmo che la vicinanza di quanti vi hanno preso parte mi ha trasmesso con un grazie, per il vostro affetto e perché avete voglia di credere in me e nelle mie idee. Per realizzarle ho bisogno del sostegno di tutti. Nei prossimi giorni tornerò a parlare alla mia gente, ma anche ai molisani che avrò l’orgoglio di rappresentare in Regione.

Ci vediamo in piazza, per le strade, nelle vostre case… intanto #IoPensoPositivo!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *